Tag

,

Quest’anno cade il trentennale della fondazione di Legambiente in Friuli Occidentale. Non mi rendo conto che sia passato così tanto tempo e si sia molto lavorato per costruire una Italia diversa.

Ho ritrovato il volantino di trent’anni fa che promuoveva l’assemblea del primo circolo in provincia di Pordenone a Sacile. Li qualcuno come me veniva dall’esperienza della locale Associazione Naturalisti, altri venivano dall’Arci di cui Lega per L’ambiente, così si chiama allora l’associazione, faceva parte. In realtà i soci fondatori che si erano incontrati per alcuni mesi nel 1986 provenivano da aree diverse: alcuni da Pordenone, altri dal vicino Veneto Liventino, c’era poi un discreto numero di amici che facevano parte del comitato contro le cave di Caneva fondato, se ricordo bene, nel 1982.

La ricorrenza dei trent’anni può essere una occasione per inserire pezzi della nostra storia nel blog e nella pagina facebook

Inizio con la chiamata all’assemblea costitutiva chiedendo ad amici e soci di frugare nel proprio archivio per recuperare alcuni documenti e prese di posizioni storiche per l’associazione della destra del Tagliamento e anche del regionale. Insomma, una campagna “amarcord” che faccia riemergere piccoli segni di un passato combattivo e anticipatore di nuovi impegni e azioni sociali.

Ricordo che l’anno dopo, il 1988, fu fondato da Lanfranco Lincetto, Eligio Grizzo e altri il circolo di Cordenons. Nel 1989 Michele del Ben e Sebastiano Comis fondarono quello di Pordenone. Pochi anni dopo i tre circoli si fusero in un unico nucleo con sede ufficiale a Pordenone visto che il circolo sacilese era stato sfrattato dalla ex pretura e quelli di Cordenons e Pordenone erano in crisi di iscritti.

s25c-417020412580