Tag

, , ,

Sabatina Varnerin è la persona che meglio conosce le tecniche per produrre il tradizionale formaggio salato. Abita a Chiavalir, una borgata posta lungo il Viellia a Tramonti di Sopra.

La simpatica signora che gestisce anche alcune camere annesse alla sua abitazione gestisce la salamoia del formaggio da quando si è sposata 66 anni fa. La salamoia originaria era stata precedentemente gestita dalla suocera che a sua volta l’aveva ereditata. La salamoia si rinnova continuamente e deve essere tenuta sotto controllo e manipolata ogni giorno. Oggi la signora Sabatina vuole spettere la sua attività e con lei scomparirà una tradizione nella trasformazione dei prodotti caseari.  Qesto incontro testimonia una tradizione che sta scomparendo.

DSCF2685

Il locale della salamoia ha due tini, oggi in plastica, con formaggi che hanno due diversi gradi di stagionatura.

DSCF2684

Un tempo il formaggio salato era fatto prevalentemente con latte di pecora. Oggi lo si fa o con lo stracchino o il formaggio fresco delle latterie del pedemonte