Tag

, , , ,

A partire dagli anni ’70 la riscoperta di valori storici per una comunità che si stava dissolvendo abbandonando interi settori della vallata fecero perno sulla storica tradizione della pitina. Questa sorta di polpettone affumicato di carne di pecora, la più diffusa in vallata, divenne l’occasione per porre l’attenzione alla propria identità. Alido Rugo è stato uno degli artefici di questa riscoperta culinaria seppure queste attività di rilancio siano state accompagnate da una evidente crisi dell’allevamento.

Alido ci ha raccontato la sua esperienza alla guida della Pro Loco, il volume di ricordi sulla pitina pubblicato pochi anni fa e ci ha poi accompagnati a visitare uno storico affumicatoio privato, Le pratiche di conservazione con la farina e l’affumicatura erano un patrimonio di conoscenza di ogni famiglia.